Martedì, Ottobre 17, 2017

Il mascara cola? Il motivo e la soluzione

Il mascara cola: SOS. Alcuni giorni fa una nostra carissima amica ci ha chiesto di risolverle questo problema, che crea un «effetto panda» davvero antipatico. Ora, i motivi per cui un mascara può colare sono sostanzialmente due: la formula stessa del mascara oppure la qualità della pelle. Tertium non datur, giusto? Prendiamo dunque il mascara. Non vorremmo mai che le microfibre sintetiche - quelle che creano l’effetto volume - una volta applicato il mascara andassero per i fatti loro e cadessero sulle palpebre inferiori. Oppure: la formula del mascara è tale per cui, soprattutto in un ambiente secco (la nostra amica passa molte ore in ufficio), si inaridisce eccessivamente e si sgretola. Il risultato è sempre lo stesso.
In questo caso, la soluzione è - ovviamente - cambiare mascara e sceglierne uno per occhi sensibili o per chi usa le lenti a contatto. Qui le fibre non ci sono. Oppure, provare un mascara water resistant (o «smudge-proof», a prova di sbavatura).
Non è però detto che la colpa sia del povero mascara. Forse la pelle del contorno occhi è un po’ oleosa. Ma sfido chiunque a essere fresca (e mat) come una rosa dopo una giornata di lavoro. In questo caso, si può provare ad assorbire l’eccesso di sebo con un primer opacizzante (una base per il make-up). Prima è necessario controllare che la formula sia oftalmologicamente testata (il che significa che si può usare vicino agli occhi senza pericolo di irritazioni). In alternativa, dopo il fondotinta si può spolverare delicatamente sulle palpebre un velo di cipria. Questo dovrebbe contribuire a tenere a bada il panda che è in noi.

Facebook Image