Martedì, Dicembre 12, 2017
Condividi su facebook

Via una taglia

magra-e-felicePassate definitivamente di moda le diete drastiche, quelle da fame, oggi dimagrire è questione soprattutto di uno stile di vita corretto ed equilibrato. Il bello è che si può (e si deve) seguirlo sempre, con l’aiuto di consigli geniali, abitudini furbe, trattamenti efficaci.

E allora, via con i suggerimenti.

Sì...

- A tutte le occasioni per bruciare calorie: fare le scale a piedi (146 calorie), andare in bici (da 40 a 90), dieci minuti di passeggiata a passo veloce (50 calorie), fare l’amore (100). Un’ora di ballo equivale a quaranta minuti di cyclette o jogging e vi toglie 215 calorie. Se poi siete particolarmente vivaci, o se il ballo è latino-americano, le calorie arrivano a circa 400. Se state a casa, dedicatevi alle pulizie di fino: sempre in dieci minuti bruciate 40 calorie.

- Alle docce fredde: indirizzate il getto prima verso i piedi, per poi risalire. Questa è un’ottima abitudine che va mantenuta anche in inverno, per stimolare la circolazione e sopportare meglio il freddo.

- All’alimentazione leggera e ricca di vegetali, tipica dell’estate. Per esempio, la bresaola e i peperoni stimolano il metabolismo; l’ananas contiene l’enzima bromelina, che aiuta a velocizzare la digestione e a smaltire i grassi.

- A un buon trattamento contro la ritenzione idrica: un ciclo di massaggi linfodrenanti e di pressoterapia è utilissimo per eliminare i liquidi in eccesso.

- Immaginatevi snelle, toniche, in forma: spesso visualizzare il risultato che volete ottenere è un metodo valido per automotivarsi.

- Un altro metodo validissimo (anche se un po’ sadico, ma non ha importanza): immaginare l’invidia di amiche e colleghe nel vedervi dimagrite. Pensate a quando vi faranno i complimenti... o a quando faranno finta di niente. Spesso quest'immagine funziona molto bene.

No...

- Alla sedentarietà.

- Al digiuno, nell’illusione di dimagrire velocemente: innanzitutto perché a ogni pasto l’organismo brucia calorie per assimilare il cibo e poi perché l’unico risultato è che s’arriva al pasto successivo con una fame «irrazionale», che spinge a buttarsi su dolci, stuzzichini e tutto ciò che vi capita a tiro.

- A fumo e superalcolici: all’aperitivo, meglio un succo di pomodoro condito o un succo d’ananas con un goccio di spumante. E giù le mani da patatine, salatini e affini.

- A rinunciare al ristorante: in tutti i menù trovate qualcosa che fa per voi e vi mantiene in linea, come un’insalatona, una bistecca alla griglia o il pesce ai ferri. Oppure basta chiedere al cameriere di farvi preparare un piatto «light». E la pizza? Ordinate un’ortolana senza mozzarella oppure una marinara: calorie praticamente zero. E nessuno si accorgerà che siete a dieta, garantito.

- A stressarvi quotidianamente con chili e centimetri. Oscillare di qualche etto è normale e fisiologico: di certo non preclude il risultato finale.

In palestra...

Se i pesi e le macchine vi annoiano, ma avete comunque spirito atletico, buttatevi su aerobica e aquagym per unire l’utile (i cuscinetti se ne vanno) al dilettevole: a ritmo di musica e in compagnia di altre che hanno il nostro stesso obiettivo.

Ecco quante calorie si consumano in una decina di minuti:
- nuoto: 80
- cyclette: 50
- aerobica: 60
- danza: 30
- vogatore: 65
- camminata veloce (5 km/h): 50

A seguire, tre minuti di bagno turco, cinque di sauna (solo se non avete la pressione bassa) e poi una bella doccia, preferibilmente scozzese: tanti getti di acqua fredda che in pochi secondi hanno un effetto portentoso su circolazione, tono e umore: superato il primo impatto, dopo ci si sente come nuove.

Per lasciare un commento, iscriviti a Beautytest.

Banner
Facebook Image